Fare il futuro avanti veloce?

Già la scorsa settimana è apparso chiaro a tutti che la pausa natalizia aveva aggiunto emergenze a emergenze – come quella delle pulizie – a comportamenti e prassi da parte dell’Azienda
che avevamo più volte, con forza, cercato di bloccare. Prima fra tutte le pressioni commerciali, con budget al limite dell’irraggiungibile, in un momento in cui la pandemia falcia gli organici della rete, e non solo.

In questa due giorni le OO.SS. hanno dovuto constatare che l’Azienda ha disatteso l’impegno preso la scorsa estate, di far cessare tutti i comportamenti contrari a quelle che qualcuno ha definito
“buone politiche commerciali”. Continuano infatti ad imperversare i file excel fai-da-te, le telefonate pillola da ingoiare 3 volte al giorno (la mattina per programmare, a mezzogiorno per stimolare e la sera per rendicontare), le pressioni psicologiche “ti senti realizzato anche se non hai venduto?”, l’inserimento spintaneo, anche con il cellulare personale, in gruppi di WhatsApp, e la lista potrebbe continuare.

Le OO.SS. hanno stigmatizzato tutti questi comportamenti, anche alla luce delle slide appena pubblicate su Blink “fare il futuro avanti veloce >>”, sulle quali, visti i contenuti a tratti inquietanti, è
stato chiesto un confronto urgente. È stato ribadito con fermezza che le azioni programmate la scorsa estate, presidi e ricorso all’Abi, in assenza di riscontri concreti sono soltanto sospese.

Oggi, alla presenza del RSPP, si è parlato delle modalità di controllo del green pass alla clientela a partire dal 1° febbraio. In assenza di cambiamenti da parte di organi superiori, i controlli
verranno effettuati a campione, all’interno delle filiali, dai preposti alla sicurezza attraverso l’app scaricata su device aziendali. L’Azienda pubblicherà apposita circolare.

È stata firmata la proroga della pausa pranzo fino al 31.03.

Verrà, altresì, prorogata al 15.02 la scadenza per comunicare all’Azienda la titolarità di un’invalidità superiore al 70%, al fine di beneficiare dell’incremento del versamento aziendale al fondo pensione.

Ricordiamo nuovamente l’urgenza di inserire i familiari in polizza entro il 31 gennaio.

Gli incontri proseguiranno il 1° e 2 febbraio, vi terremo aggiornati.

Modena, 27 gennaio 2022

COORDINAMENTI SINDACALE GRUPPO BPER
FABI – FIRST CISL – FISAC CGIL – UILCA – UNISIN

Scarica il PDF