Scarica IL FARO!

IL FARO: NON PRENDIAMOCI RISCHI… RISPETTIAMO LE REGOLE!

Modena, 24 maggio 2021

Sempre più spesso ci troviamo a tutelare colleghe e colleghi coinvolti in procedimenti disciplinari da parte dell’Azienda, procedimenti dai quali, nostro malgrado, conseguono sanzioni di vario tipo, anche gravi!

Le ragioni alla base di questi provvedimenti sono molteplici. Sempre più spesso ci viene contestata la mancanza di zelo, di rigorosa ottemperanza nell’applicazione di circolari e disposizioni interne. Ci vengono contestati i principi di correttezza e buona fede, sanciti dal codice civile: pertanto, viene stigmatizzato il fatto di non aver operato con la necessaria diligenza richiesta durante l’esecuzione delle mansioni assegnate.

Di certo, molte situazioni sopra citate, sono riconducibili alle seguenti situazione a tutti note (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

  • cambiamenti organizzativi repentini e frequenti
  • tempi sempre più compressi degli affiancamenti per l’introduzione a nuovi compiti e ruoli
  • normative in continua evoluzione
  • carenza di personale, carichi di lavoro elevatissimi
  • continue richieste di risultati
  • carenza di formazione “di qualità”, carenza di addestramento/affiancamento
  • mancanza di tempo oggettivo per leggere e rispettare “scrupolosamente” circolari e regolamenti (spesso ad uso prettamente specialistico e che ne richiamano altre, per cui è difficile avere un quadro chiaro e completo)
  • abitudine – pericolosissima, ma purtroppo diffusa – di soprassedere e/o essere elastici/flessibili (magari su pressione di qualche capetto) rispetto alle stringenti normative/disposizioni aziendali, al solo fine di favorire la clientela e fidelizzarla, di non crearle perdite di tempo, file e scocciature
  • mancanza di tempo per fare le opportune verifiche di sicurezza

A noi sindacalisti il compito di cercare di rimuovere a monte alcune di queste problematiche: lo facciamo pressoché quotidianamente, incontrando l’Azienda e chiedendo di aumentare e migliorare la formazione, prolungare l’affiancamento, modificare le procedure, rafforzare gli organici, diminuire carichi di lavori e deleterie “spinte” commerciali. Chiediamo e proponiamo soluzioni, affinché ogni collega possa svolgere al meglio il proprio lavoro – a tutela della clientela, di se stesso e dell’Azienda, creando così un sistema virtuoso positivo e propositivo.

Dobbiamo però essere consci che i tempi, e con essi la Banca, stanno cambiando. Le irregolarità operative un tempo maggiormente “tollerate”, ovvero quelle generate durante lo svolgimento dei tanti compiti quotidiani svolti “in velocità”, per lasciare più spazio alla parte commerciale, oggi non lo sono più! L’Azienda si sta dimostrando sempre più incline ad agire nei confronti del lavoratore.

Per queste ragioni vi invitiamo a porre la massima attenzione alle normative vigenti, alle circolari, ai regolamenti, ai mansionari laddove presenti, alle indicazioni operative che vengono di volta in volta emanate dall’azienda (disposizioni interne): l’inosservanza di queste potrebbe fare incorrere in provvedimenti disciplinari inaspettati. Non vogliamo allarmarvi o crearvi ulteriori preoccupazioni, ma vogliamo solo rendervi consapevoli di quello che, purtroppo, si riscontra sempre più in campo lavorativo!

Consigliamo pertanto:
di non assumervi responsabilità che non vi competono e di non prendere iniziative personali inosservanti delle disposizioni vigenti, in particolar modo volte ad assecondare richieste insolite della clientela. Se sono previste direttive stringenti è per evitare danni e truffe a carico della banca, oltre che vostro;
di evitare comportamenti anomali derivanti da richieste border line in deroga alle corrette prassi aziendali che arrivino non solo da clienti ma anche da colleghi. Un semplice visto sul documento o, peggio ancora, una semplice autorizzazione verbale, in alcuni casi non è stata sufficiente a sollevare i colleghi dalle responsabilità individuali di conoscenza, applicazione, rispetto della normativa, ecc.;
di adottare utili e necessarie prassi interne per evitare doppie esecuzioni di operazioni impartite da clienti.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, vi segnaliamo alcuni casi che hanno causato contestazioni disciplinari a carico di colleghi:

  • richieste di bonifico ricevute via mail, che si sono rivelate truffe perpetrate tramite la contraffazione della mail del cliente;
    operazioni effettuate a terminale con matricole altrui;
  • passaggio di valori tra casse effettuati senza i controlli previsti;
  • frodi in seguito alla negoziazione e/o benemissione di assegni circolari;
  • interrogazione di informazioni personali altrui o di posizioni per le quali non si è delegati, per motivazioni non legate a necessità lavorative
  • disapplicazione – anche solo parziale – di circolari e normative interne
  • inosservanza dei tutorial/mansionari

Tutto ciò premesso, rimane ovviamente ferma la nostra massima disponibilità a supportarvi nel caso coinvolti, suggerendovi di contattarci, anche a fronte di eventuali richieste estemporanee, e di astenervi da iniziative individuali magari dettate dall’emotività del momento.

Importante comunque ricordare che l’accordo del 30/12/2020 relativo alla cessione del ramo UBI ha definito quanto sotto riportato:

“In relazione ad eventi correlati ad attività svolte nel periodo dell’armonizzazione e per i 12 mesi successivi, BPER terrà anche conto delle eventuali disfunzioni organizzative, delle modalità operative/normative differenti, delle necessità formative, di episodi e/o situazioni problematiche che coinvolgano le/i colleghe/i, tutto ciò al fine di salvaguardare le lavoratrici e i lavoratori e con l’obiettivo di tutelare gli stessi da rischi patrimoniali e/o disciplinari. Analoghe situazioni saranno considerate anche nell’ambito del processo di valutazione del personale”.

E’ previsto, inoltre, un ulteriore accordo che tutela per il periodo emergenziale l’operatività, sia svolta in modalità smart working (anche con strumenti personali) che ordinaria.

Rimaniamo, come sempre, a disposizione per ogni chiarimento e confronto che vi fosse utile al riguardo. Su fabigruppobper.it potete trovare notizie e informazioni utili, sempre aggiornate.

#unitisivince

Segreteria di Coordinamento Aziendale FABI – BPER: Banca